nft non fungible token blockchain 7004985

Gli NFT o NON FUNGIBLE TOKEN sono dei token crittografici su blockchain.

Si differenziano dalle comuni criptovalute per la sua unicità o per la sua limitazione.

Differenze fra Fungible e Non fungible Token

Un Bitcoin non è distinguibile dall’altro, pur avendo una total supply limitata a ventun milioni.

Un file excel, inviato via mail a dieci persone, verrà copiato dieci volte e ciascuno avrà la sua copia.

Gli NFT sono unici, significa che, una volta ceduti a un altro utente, noi ne perdiamo la proprietà.

Se creiamo mille esemplari di un NFT e un utente acquista il n. 256/1000 di quella serie, noi non saremo più proprietari di quel determinato token e sarà l’acquirente l’unico proprietario di quell’esemplare.

La proprietà nonché l’unicità di quel determinato NFT è comprovata dalla blockchain.

NFT e Blockchain

Gli NFT si trovano su tutte le principali blockchain che permettono lo sviluppo di Dapp tramite Smart Contract.

I primi NFT sono nati su Ethereum mentre adesso sono presenti sulle principali blockchain come la Binance Smart Chain, Cronos, Solana, Polygon ecc..

Standard NFT

Il primo standard storico è il ERC-721 che garantisce l’unicità del NFT.

Lo standard ERC-1155 è di nuova generazione e garantisce la semiunicità. Un token ERC-1155 può svolgere le funzioni di un ERC-721 (token non fungibile) o ERC-20 (token fungibile).

I token ERC-721 e ERC-20 sono del tutto incompatibili fra loro in quanto sono creati grazie a differenti smart contract.

Significa che un token ERC-20 può perdersi in uno smart contract in caso di invio su un indirizzo errato con il rischio di perderlo. Inoltre per inviare dieci NFT a un utente, occorrono dieci transazioni.

Con lo Standard ERC-1155:

  • si possono inglobare in un unico token altri incompatibili come ERC-721 e ERC-20 e quindi utilizzabili in un unico smart contract.
  • È possibile l’invio di massa nativo in un’unica transazione.
  • Trasferimento sicuro grazie a un sistema di verifica. In caso di errore, il token torna indietro.
  • Controllo doppia spesa.

Un esempio è il token Enjin (ENJ) utilizzato per nel gaming. I token scambiati sul mercato per i giochi vengono bruciati generando scarsità.

Volumi


I volumi sono in continuo aumento e nel primo trimestre del 2022 ha raggiunto gli otto miliardi di dollari

Alcune collezioni

CryptoPunk – sono degli avatar con pixel generati casualmente. Una sua caratteristica è la longevità, infatti risalgono al 2017 quando la tecnologia era ancora agli albori.

A suo tempo sono stati creati diecimila Cryptopunk su Ethereum. con standard ERC-721.

Novemila NFT sono stati distribuiti gratuitamente tra i membri della community mentre mille sono rimasti al Fondatore Larva Labs.

Chi ha partecipato, a suo tempo, all’airdrop, ha visto il prezzo salire vertiginosamente proprio per le sue caratteristiche uniche.

Bored Ape

Si tratta di un progetto della Bored Ape Yacht Club.

Il primo lotto di diecimila scimmie è stato vendute per un totale di 2 milioni di dollari su Opensea.
Il volume totale raggiunto è di cento milioni di dollari.

Primo Tweet

Un classico esempio di speculazione e di forte instabilità di questo mercato è legato al primo tweet di Jack Dorsey (CEO e fondatore di Twitter).

Il tweet è stato infatti venduto a 2,9 milioni di dollari a Sina Estavi, fondatore della società blockchain Bridge Oracle.

I proventi sono stati convertiti in Bitcoin e donati in beneficenza al fondo Africa Response.
Ad Aprile 2022 Sina Estavi rimette all’asta lo stesso NFT. Tuttavia l’offerta più alta ricevuta è stata di soli 0,09 ETH, all’epoca pari a 227 $.

Cosa rende un NFT popolare?

Chi decide di diventare un creatore di NFT sfruttando il proprio talento nell’arte digitale, deve considerare che si tratta di un vero e proprio mercato dove il marketing gioca un ruolo fondamentale.

Potrai essere un grande talento ma dovrai trovare il modo di emergere, altrimenti finirai nel meandro dei milioni di creatori e gli NFT avranno uno scarso valore.

Al contrario, un personaggio popolare nel mondo dell’arte, della musica o in altri settori avrà più possibilità di successo in quanto avranno già una community al seguito.

Quali aspetti occorre considerare?

Collezionabilità


un NFT deve attrarre l’interesse degli acquirenti per:

  • Rarità. Più c’è scarsità, più sono appetibili. Nelle varie collezioni ci sono NFT più rari di altri, quindi più preziosi. Gli esemplari unici avranno il valore maggiore.
  • Arte e Stile – Dovrebbero essere unici, belli, da esporre. L’esatto contrario di collezioni come es. Cryptopunk che invece si distingue per unicità ma non certo per estetica.

Utilità

Chi sente parlare degli NFT per la prima volta può chiedere, giustamente, a cosa può servire un obrobrio pixellato o una scimmia annoiata.

Diciamo le cose come stanno, alcuni sono belli e interessanti come una banana attaccata al muro con lo scotch.

Come agli albori di diverse tecnologie, prevale l’aspetto meramente speculativo. Alcune collezioni sono molto vincolate a determinate piattaforme rendendole non trasferibili e, in alcuni casi, del tutto obsolete.

Con il tempo emerge l’aspetto legato all’utilità come nel gaming (es. Alien Worlds, Sorare ecc…) e saranno la base per l’adozione in massa del metaverso.

Gli Unstoppable Domains sono a tutti gli effetti degli NFT e prenderanno piede con l’avvento del Web 3.0.

Riguardo l’aspetto marketing, un airdrop di una prima collezione di NFT può aprire le porte alla vendita di una seconda. Oppure, in caso di acquisto di una prima collezione, viene distribuita in airdrop una seconda.

Qui sotto alcuni esempi:
Nel film Love, Death + Robots c’è stato un Airdrop di nove NFT nella terza stagione. L’obiettivo è di promuovere la serie.

Marscapes


Crypto.com NFT, collezione Marscapes. In un video con Matt Damon riguardo Marte appare un codice QR nel video da scansionare in modo da partecipare all’airdrop. L’obiettivo è di promuovere la collezione.

Community


Se il team di un progetto NFT ha attorno un’ampia community, esso aumenta le possibilità di successo.

Es. Bored Apes, i membri della community usano gli NFT come foto del profilo su Twitter e sono molto attivi sui media.

Piattaforme principali


I principali marketplace per gli NFT sono decentralizzati. Il primo per volumi è OpenSea ma stanno prendendo piede altri come Rarible.

Tutti i principali exchange centralizzati hanno un marketplace NFT ma sono fortemente vincolati alla loro piattaforma.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.