wordpress blogging blogger editor 265132

Sei esperto di un determinato argomento? Vorresti raccontare al mondo quello che meglio conosci? Vorresti trasformare la tua passione in un lavoro?

Allora un blog può esserti utile. Ti spiego come fare.

Origini dei blog

I blog non sono una novità. Al contrario sono uno aspetto consolidato sin dagli albori del Web 1.0.

Nei primi anni del duemila erano già molto presenti negli Stati Uniti mentre in Italia sono arrivati un paio d’anni dopo.

Con il tempo sono aumentate le piattaforme e sono stati creati blog poi diventati realtà consolidate nella nostra navigazione.

Basti pensare a Beppe Grillo o a Salvatore Aranzulla. Gli esempi sono tanti.

Perché aprire un blog

Se conosci bene un argomento e vorresti trasformare queste competenze in un lavoro, ti serve uno strumento per promuovere queste conoscenze. Il blog è uno strumento valido per farlo.

Un blog può aiutarti a creare un proprio brand, un marchio che può distinguerti nel mondo del web fino a identificarti in esperto del settore.

Beppe Grillo aveva già un brand affermato, ciò gli ha permesso di arrivare dove sappiamo tutti. Aranzulla ha dovuto invece creare il suo brand da zero ma adesso è sinonimo di tutorial per qualsiasi soluzione che cerchiamo sul web.

Il mio caso. Perché ho aperto un blog

Sono un istruttore cripto perché ho delle competenze nell’argomento. Ho deciso quindi di costruire il mio brand in quanto esperto del settore. Il blog è uno dei miei strumenti di base ma ne ho altri.

Dietro ci sono però tutta una serie di fattori. Innanzi tutto ho creato il mio primo blog tanti anni prima per cui sapevo già bene come fare. Oltre alla conoscenza dell’argomento, ho nozioni di programmazione, di SEO e di scrittura creativa.

Ho tutti gli elementi per crearne uno ma per affermare il mio brand occorre molto tempo e lavoro.

Perché non aprire un blog

Creare un blog è da tutti ma non tutti sono destinati a diventare dei blogger affermati.

Si tratta di un vero e proprio lavoro ed è anche faticoso. Occorre alimentarlo con contenuti, occorre avere competenze sia nell’argomento principe che nella programmazione, nella SEO e nelle tecniche di scrittura.

Chi si aspetta di diventare ricco e famoso scrivendo un paio di articoli sbaglia di grosso.

Come guadagnare con un blog

Questo è un altro aspetto che dovrebbe spingere a non aprire un blog. Il tempo.

Aprire un blog può portare a guadagni ma solo a lungo termine. Dietro c’è un lungo lavoro che porta a emergere solo dopo un lungo periodo.

Per guadagnarci occorrono moltissime visite. Non una tantum ma parlo di utenti fissi. Questo è il primo aspetto che bisogna curare.

Fatto questo ci sono vari metodi che possono portare a lauti guadagni ma non prima di aver creato una realtà consolidata nel mondo del web.

Ci sono vari programmi d’affiliazione, ma se non hai un pubblico i tuoi guadagni saranno zero. Sarà diverso se decidi di utilizzarlo per la promozione di servizi.

Cosa serve per crearne uno

Innanzi tutto, devi chiederti: cosa vuoi fare? Qual è il tuo obiettivo? Devi prima avere le idee chiare altrimenti rischi di perdere tempo.

Naviga fra i vari siti del tuo settore e fatti un’idea.

Da un punto di vista tecnico occorre avere delle conoscenze di base a livello di programmazione. Ci sono dei CMS, acronimo di Content Management System, ad aiutarti.

Personalmente ho creato questo blog con WordPress mentre il mio primo l’ho creato tramite Joomla nel lontano 2007 ed è ancora online con centinaia di articoli pubblicati sui paesaggi naturalistici in Polonia.

La stessa conoscenza di questi due CMS sono diventati per me un lavoro, infatti nella mia attività di Freelance digitale creo siti web per i miei clienti.

Occorre acquistare un dominio, uno spazio web e un database. Da qui occorre creare la tua idea da un punto di vista grafico.

Una volta che il sito è pronto, è giunto il momento di creare i primi contenuti. E questo è l’aspetto fondamentale. Occorre saper scrivere, curare la grammatica e la sintassi. Devi essere in grado di trattenere il lettore perché non dovrà abbandonare il tuo sito.

Leggeresti un articolo pieno di errori tali da far rabbrividire un bambino delle elementari? Allora devi fare in modo che anche i tuoi lettori non provino la stessa sensazione.

Devi inoltre conoscere le tecniche SEO. Se vuoi esistere nel web, devi saperti indicizzare sui motori di ricerca. Se non sei su Google, nel web non esisti.

Quanto devo spendere?

Se crei un blog tramite una delle piattaforme gratuite, il costo è zero. Però avrai delle limitazioni.

Se vuoi fare sul serio, occorre avere un proprio dominio, in questo caso i costi sono di poche decine di euro l’anno.

Qualora decidessi di affidarti a uno sviluppatore web esperto, i costi aumentano. Lo stesso se affidi la creazione dei tuoi contenuti a terzi.

Il tempo dedicato al tuo blog ha invece un valore inestimabile.

Futuro dei blog

Agli albori del Web 3.0 i blog rimarranno in quanto sono e rimangono un importante strumento di comunicazione.

Gli Unstoppable Domain non sono ancora strutturati per creare un blog ma è già presente l’opzione per la sua creazione. Presto saranno una realtà.

Vuoi crearne uno tuo? Posso aiutarti

Se davvero vuoi cimentarti nella creazione di un blog, posso aiutarti. Qui sotto trovi alcuni dei modi in cui supportarti:

  • Supporto nella scelta dell’argomento adatto.
  • Corsi per l’utilizzo di WordPress o di Joomla. Se non ti senti in grado, posso crearlo io per te.
  • Tecniche SEO per indicizzare il tuo blog.
  • Tecniche di scrittura creativa mirate alla creazione di articoli sul blog.
  • Utilizzo dei social a supporto.

Se sei interessato ai miei servizi, contattami per un servizio su misura per le tue esigenze.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.