Windows Microsoft Logo Security Protection - geralt / Pixabay

Windows è il sistema operativo maggiormente utilizzato al mondo. Fra i loro utenti ci sono anche possessori di criptovalute che quotidianamente lavorano con wallet ed exchange.

In questo articolo vengono elencate alcune delle precauzioni da prendere per aumentare il livello di sicurezza.

Criptovalute e sicurezza

Come raccontato in questo articolo, per lavorare con le criptovalute è opportuno scegliere un sistema operativo con elevati standard di sicurezza.

Le distribuzioni Linux e Mac sono dei sistemi operativi che garantiscono un livello di sicurezza adatto a lavorare con le criptovalute.

Tuttavia, molti utenti lavorano quotidianamente con Windows per motivi di abitudine o perché vincolati dall’utilizzo software non gestiti su altre piattaforme.

Per questo occorre prendere tutta una serie di precauzioni per aumentarne la sicurezza.

Windows 10 e 11

Sono le ultime versioni di Windows e sono le uniche che un utente dovrebbe utilizzare a prescindere dalle criptovalute.

Le precedenti versioni come Windows 7, Vista o XP non sono più supportate, di conseguenza non andrebbero utilizzate se si lavora online.

Chi possiede queste versioni farebbe bene a passare a quelle più recenti di Windows oppure passare a distribuzioni Linux come Ubuntu.

Ambiente di lavoro

Sarebbe opportuno avere un computer dedicato solo alle attività connesse con le criptovalute.

In questa maniera si isola l’attività nel mondo cripto a quelle esterne come l’utilizzo di social o la navigazione su siti che possono rivelarsi possibili fonti di malware.

Lo stesso riguarda la posta elettronica in quanto fonte principale di phishing e malware.

Qualora non fosse possibile avere una macchina dedicata solo alle criptovalute, un compromesso può essere quello di creare su Windows un utente in cui vengono effettuate solo operazioni di questo tipo.

Aggiornamenti di Windows

Windows va tenuto costantemente aggiornato così come il browser.

L’obiettivo è quello di di risolvere eventuali bug che possono causare dei pericolosi accessi per possibili attacchi informatici.

Gli aggiornamenti vanno effettuati da Windows Update. Si consiglia di monitorarlo e di installare subito gli aggiornamenti consigliati.

Antivirus

Mentre le distribuzioni Linux sono sostanzialmente immuni dai virus, su Windows vanno prese precauzioni.

Su Windows 10 è presente il Microsoft Windows Defender, un antivirus integrato nel sistema operativo che offre un buon muro difensivo.

Molti utenti preferiscono comunque optare per antivirus di aziende terze alquanto costosi.

Pur avendo lavorato in passato con tutte le versioni Windows a partire dal 95 e utilizzato diversi antivirus con abbonamenti aziendali, per coerenza non mi sento di consigliarne nessuno in particolare fra quelli commerciali.

Il Clamwin può essere una valida alternativa gratuita. Si tratta di un antivirus open-source molto leggero e poco invadente al cospetto di altri commerciali. La grafica è spartana ed è la stessa da tanti anni, tuttavia il suo database è sempre aggiornato e fa il suo dovere.

Essendo open-source, si scarica da internet e il suo utilizzo è gratuito ai fini commerciali e privati.

Firewall

Il Windows Defender Firewall è anch’esso incorporato nel sistema operativo e, insieme a quello del router, può garantire un buon livello di sicurezza contro possibili attacchi informatici.

Occorre naturalmente assicurarsi di averlo attivato.

Browser per Windows

Una volta andato in pensione Internet Explorer, la Microsoft lo ha sostituito con Edge come browser predefinito di Windows.

Edge è basato sul progetto open-source Chromium ed è sicuramente più sicuro e performante del suo predecessore.

Tuttavia, per lavorare nel settore delle criptovalute, il consiglio è di utilizzare Brave per i suoi elevati standard di sicurezza e di privacy nonché per gli adblocker incorporati.

Applicazioni

Per l’interazione con piattaforme come Binance o Crypto.com, è possibile scaricare delle applicazioni apposite dai loro siti (mai dai siti esterni).

L’utilizzo delle applicazioni permette un’interazione diretta con la piattaforma senza l’utilizzo di un servizio terzo come il browser.

Attenzione all’applicazione di Binance in quanto, al momento, non consente l’autenticazione a due fattori tramite Yubikey.

Attacchi Ransomware

I ransomware sono attacchi informatici provenienti solitamente dalla posta elettronica che provocano il blocco del pc con l’obiettivo di richiedere un riscatto.

Windows incorpora un antiransomware in grado di individuare possibili attacchi e che va attivata dalle Protezioni Avanzate.

Tuttavia questa opzione non esula l’utente da tutta una serie di precauzioni onde evitare questo tipo di attacchi.

Fattore umano

Come già spiegato su altri articoli, la sicurezza parte sempre da noi.

A prescindere dal sistema operativo, un sistema diventa vulnerabile se è l’utente a consentirlo.

Un utente istruito prenderà tutte le precauzioni necessarie per rendere più sicuro il suo muro di protezione.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.