Attenzione. Quelli riportati non sono consigli finanziari ma un’analisi del mercato derivante dall’andamento dei grafici.

Mentre Bitcoin continua a navigare in un range fra i 45.500 e i 52.000 dollari, la sua dominance di mercato raggiunge il supporto al 40%.

Nel 2021 questo livello è già stato toccato a maggio e a settembre. Nulla esclude che questo supporto possa essere rotto per raggiungere livelli che bitcoin non toccava dal 2018 quando aveva raggiunto una dominance del 35%.

Continua il trend in salita di Ethereum che, dopo aver raggiunto un ATH del 22% è sceso fino al 20%.

Considerando che la terza moneta per capitalizzazione, BNB, il token nativo di Binance, ha una dominance sotto il 4%, significa che le altre altcoins stanno prendendo spazio nel mercato.

Nel 2021 alcune monete con interessanti progetti nella DeFi come Cardano, Solana, Terra, Avalanche, Cronos e tante altre hanno avuto degli importanti sbalzi in avanti nel marketcap facendo schizzare il loro prezzo. Nulla esclude che nel 2022 la loro posizione nel mercato venga consolidata.

Nel frattempo, Bitcoin dopo aver testato la resistenza a 52.000 dollari è crollato in un solo giorno a 47.500 dollari.

Considerato il RSI giornaliero che lo vede ancora carico e la repentina discesa, nulla esclude un ritorno al supporto di 45.500 dollari nei prossimi giorni

Dagli ultimi movimenti bitcoin sembra quindi non avere forza per tornare ai livelli di novembre quando ha raggiunto il suo ATH. Per ottenerla potrebbe benissimo tornare al supporto a 42.000 dollari testato il 4 dicembre per cercare liquidità.

Per saperne di più, oltre a seguire Cryptoverso, gli abbonati presso la Rise Up Academy possono usufruire di analisi quotidiane della situazione di Bitcoin e delle altre monete principali allo scopo di individuare i momenti migliori per il trading.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.