Financial Crisis Loss Business  - mohamed_hassan / Pixabay

ATTENZIONE: l’articolo non riporta alcun consiglio finanziario. L’obiettivo è solo quello di mostrare i concetti tecnici di base.

Il Fear and Greed è un potente parametro utilizzato nel trading.

Non cercatelo sui grafici perché non lo troverete. Tuttavia è un aspetto fondamentale che ogni trader nel mondo delle criptovalute non deve trascurare.

Cos’è il Fear and Greed.

Il mercato delle criptovalute è relativamente giovane e spesso attira trader alle prime armi che non hanno ancora sviluppato non solo le opportune nozioni tecniche ma anche un’adeguata mindset per affrontarne l’andamento.

La notevole volatilità del mercato cripto porta a estremizzare sentimenti che vanno dal terrore all’euforia portando a gravi errori che possono comportare importanti perdite di capitale.

Il Fear and Greed è un parametro che rispecchia il sentimento generale rispetto l’andamento del mercato.

È frutto dell’interpretazione di valori come la capitalizzazione, la volatilità, la dominance, la ricerca di parole chiave su Google Trends e gli hashtag sui social.

FOMO e FUD

Chi è entrato nel mondo delle criptovalute avrà sentito citare acronomi come FOMO e FUD.

La FOMO (Fear Of Missing Out) è la paura di perdere un’occasione. È un sentimento tipico di un trend rialzista in cui il trader inesperto rischia di entrare nel mercato poco prima di un’inversione di trend.

Ciò può provocare un’apertura di posizione a un prezzo elevato che, senza un’opportuna strategia, può portare a perdite importanti di capitale.

Per FUD (Fear, Uncertainty and Doubt) s’intende la reazione a notizie di mercato provenienti dalla stampa o dai social. Spesso provocano reazioni tali da portare a importanti variazioni di prezzo di un asset a causa di acquisti o vendite in massa.

Basti pensare ai picchi di prezzo di meme coin come Dogecoin o Shiba Inu che hanno raggiunto delle capitalizzazioni ben più elevate di asset con progetti e strutture ben più importanti.

Come interpretare il Fear and Greed

Latest Crypto Fear & Greed Index

Il Fear and Greed ha un valore da zero a cento.

Un Fear and Greed elevato indica un sentimento positivo che porta all’euforia e, di conseguenza, alla FOMO accennata prima. Basti pensare alle grandi salite e agli ATH raggiunti da Bitcoin. A ogni periodo di grande euforia è seguita un’importante discesa.

Un valore basso indica un sentimento di mercato dettato dalla paura. Corrisponde a periodi ribassisti in cui i trader inesperti reagiscono con vendite di massa. La mente porta al crollo di maggio del 2021 dal 56.000$ ai 30.000$ nel giro di pochi giorni.

A ogni trend rialzista è seguito sempre uno ribassista così come una grande discesa ha portato a un’importante salita di prezzo. Bitcoin però è sempre lì.

Come già accennato in questo articolo sull’analisi delle candele giapponesi, i colori rossi e verde non fanno che fomentare questi sentimenti estremi.

Come utilizzare il Fear and Greed nel trading

Le scelte dei migliori trader sono spesso diametralmente opposte alla massa. Inoltre sa bene che i trend non durano in eterno.

Un periodo di paura corrisponde a un trend ribassista. Il mercato è terrorizzato dalla discesa dell’asset, vende in massa e il prezzo si abbassa ulteriormente. Di conseguenza potrebbe essere un buon momento per aprire una posizione di mercato per una strategia long.

Al contrario, un Fear and Greed molto alto indica solitamente FOMO. Potrebbe essere quindi un buon momento per uscire con il proprio profitto prima dell’inversione di trend.

La lettura di questo parametro non può però esimere dall’interpretazione degli indicatori tecnici come RSI, ADX, MACD ecc… e da una corretta mindset per affrontare i vari andamenti di mercato.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.